Montecatini .it
ItaliaCiclismo .net Elite-Under23 Juniores Allievi Esordienti contatti
 
ITALIA CICLISMO

ItaliaCiclismo .net Ciclismo Foto e Video 

 

2015-03-01 - LOMBARDIA - Melzo (MI)
40 COPPA CITTA' DI MELZO di Km. 146 alla media di 44,467 Km/h

40 COPPA CITTA' DI MELZO - Melzo Riccardo Minali (Team Colpack) domina allo sprint la 40^ Coppa Citta' di Melzo

E' il veronese di Isola della Scala Riccardo Minali (Team Colpack), 21 anni da compiere il prossimo 19 aprile a firmare la 40^ edizione della Coppa Citta' di Melzo organizzata dall'Unione Ciclistica Melzo-Meggiarin presieduta da Fiorenzo Meggiarin.
Quest'anno la gara ha leggermente cambiato percorso nelle fasi finali con un circuito locale di 9 chilometri ripetuto 3 volte prima di tagliare il traguardo posizionato in via Martiri della Liberta', proprio di fronte al main sponsor della gara, la Cogeser Vendite.

Minali sprizza gioia da tutti i pori per questa sua prima affermazione da dilettante : "Milito in una squadra strepitosa, praticamente un primo biglietto da visita per iniziare la scalata al professionismo pero' sempre con i piedi per terra. Ringrazio i miei Dirigenti e tutti i compagni di squadra che, fin dalla partenza, hanno creduto in me ed io li ho ripagati e dedico a loro questa vittoria"
Al secondo posto a completare il successo dei ragazzi di Beppe Colleoni, la piazza d'onore del due volte Tricolore della Pista (Corsa a Punti e Americana in coppia con Simone Consonni), Francesco Lamon. Veneziano di Mirano, 21 anni compiuti il 5 febbraio ha svolto anche un'intensa attivita' su pista partecipando con la maglia Azzurra anche alle prove di Coppa Del Mondo a Londra e a Cali' in Colombia : "Sono felicissimo per la vittoria di Minali, afferma Lamon che e' sicuro che anche per lui ci sara' una giornata favorevole perche' in questa squadra le porte e le possibilita' di affermarsi ci sono per tutti".

La Cronaca :
Sono 175 i corridori che prendono il via dopo che lo starter, Antonio Bruschi, Sindaco di Melzo, accompagnato dall'Assessore allo Sport Pasquale Di Bari, abbassa la bandierina a scacchi alle 9,30 precise in una giornata baciata da un pallido sole e con la cornice di un pubblico veramente strabocchevole. La corsa e' dedicata anche alla memoria di Adelio Griffini, un socio della Societa' organizzatrice e sempre presente alle manifestazioni organizzate nel ciclismo e che oggi, nel dodicesimo anniversario della morte, il figlio Carlo, ha voluto ricordare istituendo appunto il Memorial a lui dedicato.

La gara si sviluppa su di un circuito disegnato nella pianura milanese attraverso i centri di Pozzuolo Martesana, Trucazzano, Bivioo El Paso e, ancora Melzo per chiudere un cerchio di km. 17 da ripetersi 7 volte prima di concludere la corsa col circuito cittadino di 9 km da ripetersi 3 volte con arrivo di fronte alla sede della Cogeser dove il Dott. Leopoldo Longobardi, direttore commerciale della Cogeser segue con attenzione l'evolversi della gara.

Una gara pedalata ad andatura molto sostenuta per una sessantina di chilometri fino a quando nasce l'unico tentativo di fuga organizzato da Luca Gamba (Gavardo) e Mattia Ferraro (Pala Fenice) che prendono subito il comando della corsa inseguiti dalla coppia Mario Tornabene (Lions Cycling) e Thomas Calzaferri (SC Cene). Col passare dei chilometri il vantaggio massimo sul gruppo misurato in 2'47" intorno al centesimo chilometro, comincia lentamente ad erodersi.

Primo attaccante ad alzare bandiera bianca e' Thomas Calzaferri che viene ripreso nel corso del settimo giro lungo e, sempre nello stesso giro ma qualche chilometro piu' avanti, si rialza anche Mario Tornabene lasciando soli in testa il tandem Gamba (Gavardo) e Ferraro (Pala Fenice) che pero' vedono il loro vantaggio che e' ancora di poco superiore ai 2 minuti, scemare inesorabilmente sotto i colpi delle squadre della Viris, Colpack, Pala Fenice e Gavardo che, a 15 chilometri dall'arrivo ricompattano il gruppo dando inizio ai classici "refrain" per la preparazione dello sprint finale.

In questa fase fora Carmelo Foti (Viris), mancano soltanto tre chilometri all'arrivo e il treno di Pirro sbanda un momentino. I ragazzi di Bevilacqua e Rossella Di Leo pero' sono troppo organizzati, il loro meccanismo e' quello di un ingranaggio di orologio svizzero e non abagliano nulla tanto che la volata se l'aggiudicano loro con Riccardo Minali davanti al compagno Francesco Lamon con Davide Martinelli all'ottavo posto e Simone Consonni al decimo a certificare un successo che, con tutto il rispetto per i pur validi avversari, non ammette repliche.

ORDINE DI ARRIVO:
1 MINALI RICCARDO  (TEAM COLPACK)
2 LAMON FRANCESCO  (TEAM COLPACK)
3 PACIONI LUCA  (GSC VIRIS-MASERATI-SISAL MATCHPOINT)
4 FEDRIGO LEONARDO  (CIPOLLINI ALE' RIME ASD)
5 COLONNA NIKO  (TEAM PALA FENICE ASD)
6 DE MORI MATTIA  (BOTTOLI GENERAL STORE ZARDINI LIOTTO)
7 DURANTI JALEL  (CYCLING TEAM OVERALL)
8 MARTINELLI DAVIDE  (TEAM COLPACK)
9 CASTEGNARO FRANCESCO  (TEAM PALA FENICE ASD)
10 CONSONNI SIMONE  (TEAM COLPACK)

w


Vito Bernardi

© 2015 copyright by italiaciclismo.net | Tutti i diritti riservati
vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza autorizzazione



Scarica Catalogo Team 2017
www.pissei.com





  • Elite-Under23
  • Juniores
  • Allievi
  • Esordienti
  • Giovanissimi
  • Donne Esordienti
  • Donne Allieve
  • Donne Juniores
  • Cicloamatori

    Sezioni

  • TopTeam
  • Altre Info
  • Gare a Tappe
  • Campionati
  • Classifiche
  • Challange
  • Calendari
  • Video

    Links

  • FederCiclismo

    Contatti

  • E-m@il

    Archivio

  • Archivio 2017
  • Archivio 2016
  • Archivio 2015
  • Archivio 2014
  • Archivio 2013
  • Archivio 2012
  • Archivio 2011
  • Archivio 2010
  • Archivio 2009
  • Archivio 2008

    Link Sponsorizzati